Andres prova che il cervello cresce con l’uso


La vita per il piccolo Andres è stata dura
I genitori sentivano che qualcosa davvero non andava,
ma i dottori dissero loro di non preoccuparsi
Quando nacque, Andres era cianotico e non respirava. La mamma aveva avuto un travaglio lungo e difficile e lui non aveva avuto il riflesso vitale: i dottori lo rianimarono subito. Fu necessario incubarlo e somministrargli ossigeno. Nel primo anno di vita fu un bimbo molto quieto, non muoveva gambe e braccia. Faceva anche molta fatica a mangiare. I genitori sentivano che qualcosa non andava, ma i dottori dissero loro di non preoccuparsi.
Andres era in ritardo su ogni tappa dello sviluppo. Non camminò sino ai 30 mesi. Usava le mani con difficoltà. Quando i genitori lo mandarono all’asilo, il fatto che fosse in ritardo rispetto ai coetanei divenne evidente. A tre anni, i dottori finalmente si dissero d’accordo con i genitori nel notare il suo ritardo. Ad Andres fu diagnosticato un Ritardo di Sviluppo Globale e un Deficit di Attenzione.
Ai genitori non fu data alcuna speranza che Andres potesse chiudere il gap fra sé e i coetanei

A scuola Andres aveva grossi problemi
Ai genitori non fu data alcuna speranza che Andres potesse chiudere il gap fra sé e i coetanei. Seppero del lavoro degli Istituti per il raggiungimento del Potenziale Umano e parteciparono al corso “Cosa fare per il vostro bambino cerebroleso”. Portarono Andres, tre anni, agli Istituti per essere valutato. Dopo la visita giunsero alla conclusione che “gli Istituti sono l’unico posto in cui ci hanno detto che nostro figlio potesse guarire. Sono loro la nostra speranza”.
Andres a tre anni aveva le funzionalità di un bimbo di 18 mesi praticamente a tutti i livelli. Era in grado di comprendere concetti basilari e dire alcune parole, ma non bene. Non era in grado di usare le due mani insieme per svitare il tappo di una bottiglia e versarne il contenuto. Andres era sempre malato, rigurgitava di continuo il cibo dopo aver mangiato e quasi ogni mese doveva essere portato da un medico. Anche la sua mobilità era ritardata e non sapeva correre.

Andres non sapeva correre come gli altri bambini
I genitori non esitarono a cominciare un programma domiciliare intensivo. Si assicurarono di portarlo fuori ogni giorno per camminare e correre in diverse situazioni per migliorare la sua mobilità. Gli fu dato un Programma Nutrizionale specifico per migliorare la sua salute ed eliminare i cibi che lo indisponevano. Sempre a tre anni, i suoi genitori decisero di seguire le raccomandazioni degli Istituti e cominciarono a insegnargli a leggere.

Andres amava imparare a leggere
Andres cominciò a migliorare
in quasi tutte le aree funzionali
Dopo la loro seconda visita agli Istituti, i genitori di Andres aggiunsero altri programmi per migliorare la sua crescita intellettuale, compresa matematica e conoscenza enciclopedica.  I genitori si accorsero che Andres assorbiva rapidamente tutte le informazioni che leggeva o che gli erano somministrate con il programma di conoscenza enciclopedica.

I genitori si assicurarono che il programma domiciliare
desse ad Andres le informazioni che amava
Andres cominciò a migliorare in quasi tutte le aree funzionali. Cominciò a leggere parole e la sua comprensione gradualmente raggiunse quella normale per la sua età. Cominciò anche a correre, fino a farlo per 200 metri senza soste.

Andres adesso corre con facilità

La brachiazione è stata molto importante
per la competenza manuale e visiva di Andres
 
La sua capacità di leggere, sillabare e scrivere è adesso migliore di quella normale alla sua età
È stato un gran viaggio quello di Andres. Ha fatto progressi incredibili. Anche adesso che ha solo otto anni ama leggere libri tipici per bambini di dieci. Nell’ultimo anno ha anche imparato a scrivere e lo fa adesso per frasi complete.
La sua capacità di leggere, sillabare e scrivere è adesso migliore di quella normale alla sua età, così come le sue capacità matematiche, dove eccelle nelle tabelline di moltiplicazione.
È eccellente anche intellettualmente, fisicamente e socialmente, oltre a essere veramente sano. È almeno al livello dei coetanei in ogni area, e in molte è a un livello più alto. Colpisce chiunque lo incontri per la sua intelligenza e la sua arguzia, per le sue capacità fisiche, la sua gentilezza e il suo modo di socializzare.

Andres è in grado fare questa moltiplicazione ma, cosa più importante, ama la matematica
Andres dice: “Mamma, penso che adesso
il mio cervello funzioni bene”
Ogni giorni corre per 1,6 chilometri e fa ginnastica. Ha imparato ad andare in bicicletta e lo considera un premio. Il contenuto e il vocabolario delle sue frasi sono a livello della sua età. Nonostante questi impressionanti risultati, chi non lo conosce è colpito soprattutto dalle sue gentilezza, maturità e capacità sociali. A casa ha 50 compiti da svolgere per curarsi di se stesso e della sua famiglia. Adesso è molto indipendente e i genitori dicono che è lui “indicare la strada” in quasi ogni cosa.
Alla sua ultima visita agli Istituti, Andres ha detto alla mamma “Mamma, penso che adesso il mio cervello lavori bene”. Si è reso conto che adesso può compiere indipendentemente e facilmente azioni che gli erano sembrate quasi impossibili. La mamma vuole assolutamente consigliare ai genitori che stanno per cominciare il programma “è una sfida continua, ma non mollate e vedrete i risultati”.
I suoi insegnanti sono colpiti
dalle sue capacità intellettuali e sociali

Oggi Andres è un bambino sicuro e felice
Nell’ultimo anno, Andres ha cominciato ad andare a scuola, dove ha preso ottimi voti in spagnolo, inglese e matematica. I suoi insegnanti sono colpiti dalle sue capacità intellettuali e sociali e per loro è davvero difficile credere che abbia mai avuto dei problemi seri!
Lo staff degli Istituti si congratula con Andres e la sua famiglia per tutto quel che sono riusciti a fare. E’ chiaro che Andres è pronto a prendere il suo posto tra i coetanei. I suoi genitori sono certi che adesso abbia le capacità che gli servono per avventurarsi nel mondo e riuscire. Ha già avuto tanti successi e ci aspettiamo di sentire presto dei molti altri che avrà in futuro.

Il giorno del diploma: Andres con i suoi orgogliosi genitori
e il suo referente nello staff, Spencer Doman
Advertisements

Comments are closed.