Curare i sintomi per vendere medicine: il parere di Janet Doman

pillole

Il 15 dicembre scorso il New York Times ha pubblicato questo articolo The Selling of Attention Deficit Disorder, (Vendere la sindrome di deficit d’attenzione) in cui l’autore fa notare che il numero di bambini trattati con farmaci negli ultimi venti anni è arrivato a 3.5 milioni. Il dottor Keith Conners, psicologo e perofessore emrito alla Duke University ha definito questa crescita di diagnosi un “disastro nazionale di pericolose proporzioni”.

“I numeri la fanno apparire una vera epidemia”, dice il dottor Conners, “be’, non lo è. E’ assurdo. E’ uno strattagemma per giustificare la diffusione di medicine a livelli senza precedenti e ingiustificati”.

Il direttore degli Istituti, Janet Doman, ha commentato così sul blog americano dello IAHP.

“Il disordine di deficit di attenzione è una etichetta sintomatica, non una diagnosi. I bambini che lo manifestano hanno problemi neurologici che vanno dal leggero al moderato. Possono essere trattati con successo con un programma di trattamento neurologico fatto a casa, come migliaia di genitori hanno già dimostrato. Gli Istituti insegnano ai genitori come aiutare i loro bambini centrando la loro attenzione sul normale sviluppo del cervello, piuttosto che usare medicine per trattare i sintomi della lesione.”

Advertisements

Comments are closed.